CREDO

Questo nuovo articolo nasce da una piccola discussione avuta con un amico. Lui è uno di quelli che se ha un impegno non lo molla anche se preferirebbe fare altro e questo, non fraintendete, gli fa assolutamente onore ma apre nella mia mente alcuni interrogativi ed alcune riflessioni dettate anche e soprattutto dalla mia esperienza personale, del resto siamo tutti figli delle nostre esperienze e quasi tutti i nostri ragionamenti sono filtrati attraverso esse.

Questo mio amico ha deciso di saltare una cena perchè ha allenamento. Se avete letto qualche articolo di questo blog o se mi conoscete un minimo saprete quanto l’allenamento sia importante per me e soprattutto saprete che tutti i giorni faccio qualcosa, qualcuno di voi saprà anche come negli anni scorsi abbia messo questo davanti a tutto ma soprattutto davanti ai rapporti con le altre persone; ero assolutamente solo, alla ricerca delle emozioni uniche che provavo praticando sport e non mi interessava nient’altro, chiunque non riusciva a capirmi o comunque a sopportarmi per questo motivo veniva semplicemente escluso dalla mia vita. Poco a poco però mi sono accorto di una grande verità, quella sulla quale ho riflettuto oggi dopo la discussione con il mio amico: viviamo sì di emozioni, viviamo sì per provare emozioni sempre più forti e rimango comunque della mia idea che chi non ha una passione, un sogno o comunque qualcosa che lo emozioni non stia vivendo ma penso che queste emozioni vadano condivise con qualcuno. Non è forse un’emozione stessa il poter condividere delle emozioni con qualcuno? Sono arrivato al punto che tante cose nella mia vita non hanno senso se non posso condividere con qualcuno la gioia che provo quando le faccio. A fronte di questo ho capito quanto sia importante trovare un compromesso tra quello che mi piace fare e con chi mi piace condividerlo, è l’unico modo per sentirmi completo. Non c’è vittoria così bella da poter essere festeggiata da solo, Churchill non me ne vorrà se riadatterò una sua celebre frase al mio caso sostituendo l’alcool con le persone che ho accanto: “Ah! Le persone accanto a me; nella sconfitta ne ho bisogno per essere consolato, nella vittoria ne ho bisogno per festeggiare”.

 

A. Comai

 

Vi lascio con uno stralcio dei discorsi più significativi di uno dei miei film preferiti: RADIOFRECCIA.

Buonanotte, qui è Radio Raptus e io sono Benassi… Ivan. Forse lì c’è qualcuno che non dorme, be’ comunque che ci siate oppure no, io c’ho una cosa da dire. Oggi ho avuto una discussione con un mio amico; lui… lui è uno di quelli bravi, bravi a credere a quello in cui gli dicono di credere. Lui dice che se uno non crede in certe cose non crede in niente. Be’ non è vero, anch’io credo: credo nelle rovesciate di Bonimba, e nei riff di Keith Richards, credo al doppio suono di campanello del padrone di casa che vuole l’affitto ogni primo del mese, credo che ognuno di noi si meriterebbe di avere una madre e un padre che siano decenti con lui almeno finché non si sta in piedi.
Credo che un’Inter come quella di Corso, Mazzola e Suarez non ci sarà mai più, ma non è detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa.
Credo che non sia tutto qua, però prima di credere in qualcos’altro bisogna fare i conti con quello che c’è qua, e allora mi sa che crederò prima o poi in qualche Dio.
Credo che se mai avrò una famiglia sarà dura tirare avanti con trecento mila al mese, però credo anche che se non leccherò culi come fa il mio caporeparto difficilmente cambieranno le cose, credo che c’ho un buco grosso dentro, ma anche che il rock n’ roll, qualche amichetta, il calcio, qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici ogni tanto questo buco me lo riempiono.
Credo che la voglia di scappare da un paese con ventimila abitanti vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso, e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddy Merckx.
Credo che non è giusto giudicare la vita degli altri, perché comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri. Credo che per credere, certi momenti ti serve molta energia. Ecco, allora vedete un po’ di ricaricare le vostre scorte con questo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...